Golden Milk, il latte d'oro del benessere

Aggiornato il: gen 22

Avrai sicuramente già sentito parlare del Golden Milk, ma di cosa si tratta e quali sono i suoi benefici?


Il Golden Milk, o latte d'oro, è una bevanda che nasce dalla tradizione indiana ayurveda dove la curcuma, la spezia gialla come l'oro, viene ampiamente usata ed è considerata un rimedio per attenuare la stanchezza e l’affaticamento fisico e mentale. Negli ultimi anni, ha spopolato in Occidente. Vediamo di cosa si tratta.


I benefici del Golden Milk

Questa preparazione, a base di pasta di curcuma ed acqua, va consumata ogni giorno aggiunta ad un bicchiere di latte, che può essere vegetale (latte di riso, soya, cocco) o latte vaccino o di capra, in base ai propri gusti personali. La curcuma, base della preparazione, è stata riconosciuta da maestri yoga e guaritori ayurvedici fin dall'antichità come ingrediente della salute, per le sue numerose proprietà curative.


QUALI SONO I SUOI BENEFICI?


I benefici del Golden Milk sono principalmente collegati al principio attivo della curcuma e quindi svolgono:

  • Una potente antinfiammatoria, con notevoli benefici sui disturbi a base infiammatoria quali, ad esempio: articolazioni, sindrome dell’intestino irritabile, morbo di Chron, polipi.

  • È un antidolorifico naturale: l’abitudine di bere Golden Milk tutti i giorni aiuta anche chi soffre di emicranie a chi soffre di dolori articolari.

  • Azione antiossidante: previene e contrasta l’invecchiamento cellulare tipico delle malattia degenerative. Il Golden Milk è da qualche tempo arrivato anche in Occidente, soprattutto grazie alla fama raggiunta dalla pratica dello Yoga. Pare infatti che i suoi praticanti apprezzino particolarmente la nota bevanda: bere Golden Milk tutti i giorni sembrerebbe portare ad un benessere generale, che si estrinseca in particolari benefici.



LA RICETTA: COME PREPARARE IL LATTE D'ORO in 2 step


Se desideri seguire la ricetta originale ayurvedica dovrai preparare prima la pasta di curcuma, che poi ogni mattina (o all’ora che preferisci) potrai sciogliere nel latte. Se invece non vuoi preparare la pasta di curcuma potrai acquistarla già pronta (in vetro o in scatola) nei negozi specializzati. Esistono inoltre numerose varianti di questa bevanda, pensate per i vegani, che sostituiscono l’utilizzo di latte vaccino con i le bevande vegetali.



Ricetta del Golden Milk

1° PASSO: PREPARA LA PASTA DI CURCUMA:


La pasta di curcuma ti servirà per preparare il tuo Golden milk ogni giorno, per 30-40 giorni. Una volta preparata, va conservata in frigo. Gli ingredienti che ti serviranno saranno:

  • 90-100 ml di acqua;

  • 50 grammi di curcuma in polvere;

  • mezzo cucchiaino di pepe nero.

Il procedimento per la preparazione è molto semplice e veloce: si uniscono tutti gli ingredienti e si portano a bollore a fuoco basso. Una volta che il composto è diventato cremoso e dal colore intenso, lo si pone in un barattolo di vetro e lo si conserva in frigo. Per una tazza di Golden milk ne servirà poco un quarto di cucchiaino ogni volta.


2° PASSO: ORA PUOI PREPARARE IL TUO GOLDEN MILK!

Una volta pronta la pasta di curcuma potrai finalmente preparare il tuo Golden milk. Ecco come.

  • 1 Tazza di latte vegetale o vaccino

  • 1/4 o 1/2 cucchiaino di pasta di curcuma (il famoso q.b.)

  • 1 cucchiaino di olio di mandorle alimentare o altro olio vegetale

  • 1 cucchiaino di miele di acacia

Quello che dobbiamo fare ogni mattina, poi, è quello di mettere sul fuoco una tazza di latte e aggiungere poco meno di mezzo cucchiaino di pasta di curcuma, insieme ad un cucchiaino di olio di mandorle alimentare. Anche in questo caso la preparazione deve andare a fuoco medio, fino a che la pasta di curcuma non si sarà disciolta completamente. A questo punto basterà spegnere la fiamma ed aggiungere un cucchiaino di miele, o anche meno se non desiderate che il golden milk sia troppo dolce.


ATTENZIONE. L’assunzione di curcuma o del Golden Milk è sconsigliata in presenza di calcoli biliari, per le donne in stato di gravidanza o se si assumono farmaci anticoagulanti, antistaminici o antiacidi.


Quando bere il Golden Milk

GOLDEN MILK: QUANDO BERLO


La filosofia Ayurvedica insegna che il golden milk va consumato la sera prima di andare a dormire, ma può essere gustato tranquillamente durante la prima colazione, oppure durante una sosta rigenerante a merenda, soprattutto se si svolge yoga o qualsiasi altra attività fisica.

Nella versione con il latte vegetale è estremamente leggero e non interferisce con la concentrazione necessaria alla meditazione. Quello di latte vaccino, più nutriente, può sostituire, all’occorrenza, un pasto, in aggiunta a un piatto di cereali e ortaggi. È particolarmente consigliato nei periodi di intensa attività fisica, ma anche durante le fasi di elevato impegno mentale, quando è richiesta un’elevata concentrazione, nello studio o nel lavoro. Aiuta, inoltre, a sostenere l’umore in caso di stress, affaticamento, ansia e stanchezza cronica, favorendo, anche, la regolazione dell’appetito nervoso.


E ora non ci resta che provare! Buon Golden Milk!


N.B. Questi sono solo consigli generici e non sostituiscono i pareri della tua erborista oppure naturopata di fiducia. Vuoi approfondire l'argomento o richiedere una consulenza personalizzata di naturopatia?

Ti consigliamo una delle nostre collaboratrici di fiducia: Silvia Oberto, naturopata e istruttrice di Mindfulness certificata. Puoi contattarla via mail o telefonicamente al: 348 490 6457.






114 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti