Il Saluto alla luna (Chandranamaskara Mudra)

Aggiornato il: set 29

La scorsa settimana abbiamo parlato di come il Saluto al sole (Surya namaskara) può essere un'incredibile sequenza di riscaldamento per i runner... ma non solo!


Oggi invece scopriamo come anche la luna sia strettamente correlata allo yoga.

saluto alla luna

Secondo l’Hatha Yoga, la pratica dello yoga ha lo scopo di riequilibrare i nostri due canali energetici, quello solare (Pingala) e quello lunare (Ida).


Il Saluto al sole è associato al calore, all’attività, alla luce e proprio per questo consigliamo di farlo all’inizio della pratica. Il Saluto alla luna invece, è praticamente l'opposto. Richiama al freddo, all’inattività e all’oscurità e consigliamo di praticarlo alla fine di una pratica. La sequenza è composta infatti da asana calmanti e rilassanti sia per il corpo che la mente.


Esistono diverse versioni del Saluto alla luna. Oggi noi vi guidiamo nella pratica di una delle sequenze più conosciute:


Si inizia con Namaskara Mudra, detta anche la Posizione del saluto

Namaskara Mudra

Molto simile a Dandasana ma, a differenza della foto,le mani sono davanti al petto con i palmi uniti.


Inspirando porta le mani verso l’alto e lo sguardo che segue le mani ed entra in Ardha Chandra Purvottanasana, la Posizione della mezza luna aperta

Solo se non ti crea fastidi prova a portare le mani leggermente più indietro della linea delle spalle.


Dalla mezza luna aperta passiamo alla mezza luna chiusa, Ardha Chandra Pashimottanasana

Espirando piegati in avanti e porta le mani sulle ginocchia. Puoi approfondire la posizione entrando in Paschimottanasana, come in foto. Cerca pero di arrivare dove puoi senza forzare!


Ora passa alla posizione di Paripurna Navasana, la barca

Paripurna Navasana

Inspirando solleva il busto, portalo leggermente dietro il bacino e solleva anche le gambe. Se non riesci a tenere le gambe distese puoi anche tenerle piegate e parallele al pavimento.


Da qui appoggia lentamente la schiena a terra e porta le gambe, braccia e mani dritte, perpendicolari al pavimento, e assumi la Posizione del pilastro, Stambasana

Inspirando solleva il bacino e portalo sopra le spalle facendo la candela, Sarvangasana

Per aiutarti sostieni la schiena con le mani, come in foto!


Da Stambasana espirando porta la gambe all’indietro ed entra in Halasana, la posizione dell’aratro

Tocca con i piedi il pavimento. A differenza della foto, soprattutto se sei un principiante, tieni le braccia distese a terra e palmi delle mani sul pavimento per sostenere il peso.


Inspirando rimani nella posizione ed espirando porta le ginocchia verso le orecchie (Karnapidasana)

Anche qui a differenza della foto, soprattutto se sei un principiante, tieni le braccia distese a terra e palmi delle mani sul pavimento per sostenere il peso.


Ora bisogna ripetere alcune posizioni per poi ritornare alla posizione di partenza:

- inspirando ritorna nella posizione della barca Paripurna Navasana

- espirando ritorna nella posizione della mezza luna chiusa Ardha Chandra Pashimottanasana

- inspirando ritorna nella posizione della mezza luna aperta Ardha Chandra Purvottanasana


Concludiamo espirando con la posizione di Saluto alla luna (Chandranamaskara Mudra)

Schiena dritta, le piante dei piedi si uniscono davanti al bacino ed anche i palmi delle mani si uniscono danti al petto.


Ora devi fare solo un po’ di pratica!


Vieni a praticare con MYself al Parco naturale La Mandria... scopri tutti gli appuntamenti!


#coltivailtuobenessere #natura #benessere #parcolamandria #parchireali #mente #corpo #spirito #lanaturachefabene #yoga #meditazione #pilates #naturopatia #stress #olistico #podcast #podcastmeditazione #MYself #MYselfTorino #maldischiena #yogaalparco #runner#corsa #runningyoga #salutoallaluna


13 visualizzazioni