7 posizioni yoga per le gambe gonfie

Aggiornato il: 2 giorni fa

Il gonfiore alle gambe è purtroppo un problema comune. Una vita sedentaria , un lavoro che ci costringe a stare molte ore in piedi e il gran caldo possono accentuarlo causando, oltre al gonfiore, anche stanchezza, rigidità e a una sgradevole sensazione di pesantezza.

Cercare di praticare un’attività fisica costante, mantenere il peso forma e scegliere una corretta alimentazione, sono il primo passo per risolvere il problema.

Non bisogna però mai sottovalutare il rischio che le gambe gonfie siano associate a condizioni serie, quindi se il problema persiste è sempre meglio consultare uno specialista.

Inserire lo yoga nella nostra attività fisica può comunque aiutarci. Esistono delle asana che ci sono di particolare aiuto per normalizzare l'afflusso di sangue in vasi sanguigni, rilassare i muscoli.

7 esercizi facili per combattere le gambe gonfie


1) Viparita Karani

Sdraiatevi a terra a pancia in su vicino a una parete. Avvicinate i glutei al muro, sollevate le gambe e poggiatele insieme ai talloni sulla superficie. Espirando ed ispirando, rimanete in questa posizione per 5 minuti.

2) Salamba Sarvangasana

In posizione supina con le braccia lungo i fianchi. Piegate le ginocchia e portatele verso il petto. Con controllo sollevate il bacino da terra e poggiate le mani sulla schiena in modo tale che il peso del corpo possa scaricarsi sui gomiti poggiati sul pavimento. Poi provate a distendere le gambe e i piedi in alto. Mantenete questa posizione per 2 minuti.


3) Halasana

Dalla posizione Salamba Sarvangasana piegate le gambe e portate le ginocchia verso la fronte, infine distendetele e poggiate i piedi a terra. Distendete le braccia lungo il corpo e premete con i palmi delle mani sul pavimento. Se ci riuscite potete anche portare le braccia oltre il capo e agganciare i piedi per svolgere l’asana legata. Rimanete in questa posizione per 2 minuti.


4) Virasana

Mettetevi in ginocchio con il bacino tra le gambe. Lasciate che i vostri piedi tocchino i fianchi. Raddrizzate la schiena e guardate leggermente verso l'alto. Potete aiutarvi poggiando le mani dietro di voi. Restate così per 2-3 minuti.


5) Baddha Konasana

Sedetevi sul pavimento e unendo i piedi tirateli il più vicino possibile al bacino. Tenete le ginocchia più basse possibile e mantenendo dritta la schiena girate la pianta dei piedi.


6) Navasana

Sedetevi sui glutei, piegate le ginocchia e allungate i piedi. Inclinate il corpo di circa 60° indietro mantenendovi dritti, sollevate le gambe e raddrizzatele con la stessa angolazione. Allungate le braccia su entrambi i lati delle gambe parallelamente al pavimento. Respirate in modo uniforme e restate per 30 secondi fermi in questa posizione. Se non riuscite a tenere le gambe completamente distese, potete anche piegarle. Aumentate gradualmente la durata di questa asana.


7) Uttanasana

Mettetevi dritti in piedi con le mani sui fianchi. Inspirate, e poi piegatevi in ​​avanti mentre espirate rilassando la schiena. Mettete le mani sul pavimento o, se non ci riuscite, aggrappatevi agli stinchi o a un qualche supporto speciale. Trattenete il respiro rimanendo in questa asana quindi, con un respiro completo, rilassatevi e lentamente raddrizzate nella posizione iniziale.


Grazie di aver praticato insieme a MYself!

Puoi concludere la tua pratica con una meditazione, seguendo il nostro canale Podcast: l’angolo della meditazione!


Segui anche la nostra sezione eventi e scopri i nostri prossimi appuntamenti di yoga online o al Parco naturale La Mandria di Venaria Reale


#coltivailtuobenessere #natura #benessere #parcolamandria #parchireali #mente #corpo #spirito #lanaturachefabene #yoga #meditazione #pilates #naturopatia #stress #olistico #podcast #podcastmeditazione #MYself #MYselfTorino #maldischiena #yogalaparco #mudra #gambegonfie

21 visualizzazioni