Yoga e ciclo mestruale… posso praticare?

Spesso ci chiedono… ma posso praticare yoga quando ho il ciclo? Ci sono Asana che è meglio evitare? Lo yoga può alleviare i dolori?

Falsiamo il mito per cui durante il ciclo mestruale è meglio non praticare lo Yoga, anzi, il movimento durante il ciclo è consigliato… quindi se e la senti… perché no?! Magari possiamo fare attenzione ad evitare alcune Asana come quelle di torsione profonda o le posizioni invertite.

Esistono poi posizioni che invece possono aiutarci ad esempio ad alleviare i dolori all’utero e alla schiena causati dal ciclo. In generale comunque consigliamo una pratica leggera!

Di seguito consigliamo alcune Asana che possono venirci in aiuto:

Upavistha konasana (posizione seduta ad angolo)

Seduti a terra con le gambe allungate. Lentamente divaricate le gambe secondo le vostre possibilità, non sforzate. Portate le braccia sollevate inspirando ed espirando portate il busto in avanti. L’obiettivo è toccare il pavimento con la fronte, ma non è fondamentale, potete sistemare un cuscino o uno spessore che vi aiuti ad appoggiare e rilassare la testa, o se non riuscite neanche così potete appoggiarvi sugli avambracci.

Balasana (il bambino)

Seduti sui talloni, le mani sul tappetino alla larghezza delle spalle. Le braccia possono essere tenute allungate sopra la testa o lungo il corpo. Anche le ginocchia possono essere tenute unite e allargate alla larghezza del tappetino. Ora rilassatevi e lasciate andare tutto il busto cercando di poggiare la fronte a terra o fino a dove riuscite. Respirate profondamente e rimanete nella posizione finché ne sentite il bisogno.


Supta virasana (eroe coricato)

Soprattutto se siete all’inizio, per questa Asana consigliamo di utilizzare un supporto (ad esempio dei cuscini), per aiutare la zona lombare. Sistemate il cuscino (o i cuscini) alle vostre spalle, inginocchiatevi e lentamente, aiutandovi con la respirazione, portate la schiena indietro fino ad appoggiarla completamente. Le braccia lasciatele rilassate distese lungo i fianchi o sopra la vostra testa.


Supta baddha konasana (la Dea del sonno)

Questa posizione viene in aiuto alle nostre ovaie, stimola la circolazione e aiuta a rilassare l’inguine. Anche per questa posizione potete aiutarvi con dei supporti come ad esempio dei cuscini a supporto della zona lombare. Distendetevi sulla schiena e piegate le ginocchia unendo le piante dei piedi. Le braccia lasciatele distese lungo i fianchi e rilassatevi nella posizione.


Farfalla

Anche questa posizione aiuta i dolori mestruali e a rilassare la zona pelvica. Seduti a terra con le piante dei piedi unite e le gambe piegate. Aiutandovi con la respirazione portate lentamente le ginocchia il più possibile a contatto al pavimento. Ora fate delle leggere oscillazioni delle gambe volte a simulare proprio il battito delle ali delle farfalle per almeno 10 volte. Successivamente portatevi in avanti con il busto fin dove riuscite e restate ferme per almeno un paio di minuti nella posizione.


Grazie di aver praticato insieme a MYself!

Puoi concludere la tua pratica con una meditazione, seguendo il nostro canale Podcast!

Segui anche la nostra sezione eventi e scopri i nostri prossimi appuntamenti di yoga al Parco naturale La Mandria di Venaria Reale.


#coltivailtuobenessere #natura #benessere #parcolamandria #parchireali #mente #corpo #spirito #lanaturachefabene #yoga #meditazione #pilates #naturopatia #stress #olistico #podcast #podcastmeditazione #MYself #MYselfTorino #maldischiena #yogalaparco #ciclomestruale #yogaemestruazioni

9 visualizzazioni